fogliopenna

Questi scritti rappresentano momenti, a volte anche decisivi, del mio processo di crescita personale e di evoluzione interiore.

A distanza di anni (diciamo pure di decenni) mi rendo conto di come fossi sempre alla ricerca di qualcosa di cui allora non conoscevo neppure l’esistenza, qualcosa che non avrei potuto trovare perché la cercavo nel posto sbagliato. Allora non sapevo neanche questo. Cercavo onori, fama e gloria. Cercavo soldi e successo, avventure e donne. I sogni di tanti, i sogni di tutti.

A riguardare questi scritti mi rendo conto di quanto fossi ingenuo, illuso e con la testa sempre per aria.

Adesso direi di quanto fossi “sempre nella testa”.

Ma allora la testa era tutto quel che avevo: “io ero” la mia testa, i miei pensieri, le mie fantasticherie, i miei sogni, le mie illusioni.

Eppure, in quei versi ingenui e speranzosi, c’era già il germe di quello che sarei diventato. A rileggerli adesso ci trovo frasi molto significative, che preludono le conquiste alle quali sarei pervenuto nel corso della mia intera esistenza.

È per questo che ho deciso di renderli pubblici. Un po’ per richiamarli alla mia memoria, per vedere in che modo sono diventato quello che sono; un po’ per condividerli con quanti si trovassero in un percorso simile al mio o, per loro ragioni, ne fossero interessati.

Adesso guardo questi miei scritti con molto distacco, non sembra quasi che mi appartengano, parlano di cose che riguardano un’altra mia vita. Eppure in quei momenti, quando mi ci trovavo dentro, quello era tutto il mio mondo, quello era tutto ciò che io riuscivo a capire, a vedere, a fare… in una parola, a vivere.