solitudine

Solitudine: una poesia sull'emarginazione e sulla difficoltà di rapporti umani.

 

L'uomo si guardò attorno
non c'era nessuno
solo strade
e palazzi dalle finestre chiuse
tutto era assurdo
doveva pur esserci qualcuno
uno solo
tra tanti milioni di persone
almeno uno.

Desiderò che il suo vecchio corpo
non fosse così
logoro e infreddolito
desiderò il freddo calore
di una bottiglia di vino
o la voce amica di un bambino
come nelle favole
dove i vecchi hanno sempre un bambino
con cui parlare.

Desiderò di sentire il rombo indifferente
di una macchina in corsa

sentì solo
l'ululare del vento
penetrargli le ossa
stanche.