farfalla

Storia di una farfalla e di una bolla di sapone

(scherzoso ma non troppo)

 

Una  farfalla piccola carina
variopinta
svolazzava tutto il giorno
sopra i fiori
sopra i fiori e le corolle
da mattina fino a sera
senza sosta senza posa
senza un attimo di tregua

sistema solare_min

Passiamo la vita a pianificare e a fare progetti, a lanciare desideri e intenzioni, nell’attesa di veder realizzati i nostri propositi.

Passano i giorni e gli anni e questo splendido globo, sul cui suolo si dispiegano le nostre esistenze, gira e continua a girare, portando con sé gioie e dolori, speranze, illusioni e disillusioni.

E poi un giorno ci accorgiamo che è finita.

E’ tutto qui?!

Una poesia sui sogni e le aspettative di un inguaribile ottimista.
(Illusioni e disillusioni di un Ego qualunque)

sono-solo_min

Ci sono momenti bui nella vita, momenti in cui tutto sembra non andare per il verso giusto. Momenti che durano giorni, mesi e anche anni. Alcuni chiamano questi momenti "la buia notte dell'anima".
In questi momenti tutto sembra andare a rotoli, tutte le certezze che avevi crollano inesorabilmente una dopo l'altra, non hai più punti di appoggio... è come se stessi sprofondando in un nero baratro senza fine. Proprio in quei momenti ti guardi dentro e allora sorge e dilaga una certezza: io sono! Sono vivo, la vita scorre in me!
Ti accorgi che questa è la cosa più importante. Che è da qui che devi ricominciare.
Non sai come e cosa farai, non sai in quale direzione andrai né se ci arriverai. Sai soltanto che ci sei e questo è quello che conta.
Quello che ancora non sai è che ne uscirai più forte e più grande di prima.

A volte accadono spontaneamente sprazzi di consapevolezza, squarci di luce nel buio dell’incoscienza più fitta. In quei rari momenti ci rendiamo conto della nostra condizione di animali in gabbia che hanno perso fierezza e dignità. E allora ci assale un ribollio di frustrazione e di rabbia, ci viene voglia di spaccare tutto… ma ci rendiamo conto di quando dannoso e inutile sia dar sfogo alla violenza accumulata. Come per incanto realizziamo che c’è un modo diverso di uscire dalla gabbia: ci mettiamo così in contatto con il nostro corpo, l’unica cosa reale e vera di cui disponiamo, l’unico vero tramite tra noi e quel che veramente siamo, la nostra essenza. E così arriva la pace e, con la pace, arriva la libertà.

miss imago

Dal punto di vista tecnico questo testo può essere definito “prosa ritmica” o “verso lungo”, tipico dei poeti della beat generation.
Ho adottato questa forma metrica per esprimere contenuti “di dissenso” nei confronti di una società mistificante e seduttiva che mira all’addormentamento della coscienza dell’individuo a fini di lucro e di potere.